Scopriamo il territorio del Gavi

La tenuta della Lomellina, dove nasce il Marchese Raggio Gavi DOCG, si trova nel cuore del Gaviese, un paio di chilometri a nord del paese di Gavi (Alessandria).

I nostri vigneti sorgono a circa 300 metri d’altitudine, su versanti rivolti a nord-ovest di colline composte da marne argillose bianche sabbiose.

Queste caratteristiche rientrano fra le tipicità della DOCG, e permettono alle uve di Cortese di esprimere il meglio.

Il primo documento che testimonia attività di viticoltura nel Gaviese risale al 972 d.C. Si tratta della concessione di vigne in affitto a due residenti da parte del vescovo di Genova.

Questa testimonianza e le favorevoli condizioni geologiche e climatiche lasciano supporre che la coltivazione della vite in zona fosse un’attività già diffusa nei secoli precedenti.

 

Il Gaviese: terra di incontri e di scontri

A meno di 10 km dalla Lomellina sorgono i resti della città Romana di Libarna, fondata nel II secolo a.C. lungo una strada che collegava Genova ad Aquileia, in Veneto.

In effetti sembra che già in epoca etrusca, verso il VI secolo a.C., il Gaviese fosse un’importante regione di transito di persone e merci dal Mar Ligure alla Pianura Padana e viceversa.

Dal medioevo fino all’epoca napoleonica, la posizione strategica di queste terre attrasse regolarmente l’interesse della Repubblica di Genova e dei Savoia, e la zona fu teatro di diverse dispute fra le due potenze.

Gli 11 comuni che formano la DOCG conservano diversi edifici che testimoniano la vivacità della storia locale: castelli, forti, abbazie, chiese, ecc.

Ma tutti questi centri condividono soprattutto un antico interesse per la vite e per il vino.

Potrebbe interessarti leggere anche: La vendemmia del Gavi DOCG

 

Nobiltà al naturale: l’uva Cortese

L’uva da cui nasce il Gavi, il Cortese, rivela già nel nome la sua specialità. Infatti, il vino bianco che si otteneva era tipicamente destinato ai nobili e alle corti, principalmente genovesi e piemontesi.

Nella prima età moderna, la bellezza serena del paesaggio attrasse in zona le ricche famiglie di Genova, che iniziarono a costruire ville e a insediare tenute agricole.

Sappiamo che verso la metà del XVII secolo esistevano già vigne coltivate solo a Cortese, a testimonianza del successo incontrato da questa varietà.

Verso la fine del XVIII secolo, il vino bianco tipico del Gaviese è un prodotto ben noto, e inizia ad attrarre l’interesse dei mercati esteri (compresa l’America).

Come accade spesso in una zona vitivinicola, la gastronomia locale ha sviluppato diversi piatti che si abbinano bene al Gavi: focacce, pasta fresca, formaggi, ecc.

Potresti leggere anche: I tre migliori abbinamenti per il Gavi DOCG

Ancora oggi, il Gaviese è una zona di passaggio facile da raggiungere. Per esempio, se sei in vacanza sul mare ligure o stai vistando il Piemonte, puoi fare un’escursione dalle nostre parti, esplorare un po’ la natura e la cultura del nostro territorio, e degustare i nostri vini e i nostri piatti. Ti aspettiamo!

Marchese
Raggio
Gavi D.O.C.G

LA LOMELLINA
"Nel bicchiere il nostro Gavi si presenta di un bel colore giallo paglierino intenso, i profumi sono piacevolmente fruttati, fini, con eleganti sfumature minerali e note floreali; si apprezza per il gusto ricco, fresco, sapido, con un finale piacevole e di bella persistenza."
Scheda Prodotto

© Copyright 2019
La Lomellina di Gavi Società Agricola S.r.l.
CF / P.IVA IT02122010065

Condivisioni